Entra qui per uscire di casa!

Re Figured. Evan Penny in mostra al MARCA

Re Figured. Evan Penny in mostra al MARCA

18 mag, 2012

Giganti, rugosi, chiaramente finti eppur così simili agli uomini da creare sgomento, sono circa quaranta le opere scultoree firmate dall’artista plastico iperrealista Evan Penny e vi attendono al Museo MARCA di Catanzaro.

La mostra dello scultore canadese si intitola “Re Figured – Il realismo dell’inganno” è stata inaugurata a fine aprile e resterà aperta fino al 30 giugno. Per la prima volta in Italia sono presenti tutti insieme i lavori più noti di Penny, chi visita l’esposizione di Catanzaro avrà quindi occasione di vedere dal vivo alcune delle famose opere iperrealiste, come la serie intitolata L.Faux, prima delle famose maxi sculture realizzate con siliconi, pigmenti, resine, peli e capelli veri, materiali impiegati per creare un effetto reale spiazzante, che viene però subito negato attraverso le dimensioni e non solo.

La ricerca artistica di Penny dell’ultimo decennio si è spinta ad indagare i diversi effetti di reale che i simulacri artistici, mediatici e tecnologici richiamano. E’ in particolare la riproduzione della realtà che ci rimandano fotografie, tv e video, quella che l’artista vuole ottenere attraverso la scultura, un obiettivo che viene esplicitato dalla serie Stretch e Anamorph dove i suoi corpi sono sottoposti a compressione, allungamento, distorsione.

Se nella scultura classica l’artista plasmava materiali preziosi  fino ad ottenere quelle armoniche proporzioni  e quella perfetta simmetria che funzionavano da fondamento di realtà, Penny ribalta lo schema affidando alla materia la resa del vero, mentre busti, corpi e volti sono “impreziositi” da un carico di artificialità che innesca l’effetto perturbante nell’osservatore.

Fra le opere imperdibili della mostra di Catanzaro ci sono i ritratti Backs, mezzibusti che riproducono le sembianze dei suoi modelli, e anche dell’artista stesso in “Back of Evan”, ma che sono esposti con volto girato verso il muro. La sfida percettiva in questo caso si smaschera solo da vicino, quando affiancandosi ai profili ci si rende conto che i volti sono piatti, come in una fotografia.

La mostra al MARCA è resa poi ancor più interessante per le scelte espositive, infatti le opere sono dislocate in diversi ambienti del museo, entrando in relazione con i gessi ottocenteschi e di inizio Novecento che occupano alcune aree della mostra.  I curatori di Re Figured sono  Daniel J. Schreiber e Alberto Fiz, le opere in esposizione provengono da diversi musei internazionali.

Altre informazioni:

Re Figured – Il realismo dell’inganno
Mostra di Evan Penny a cura di Daniel J. Schreiber e Alberto Fiz
Dal 21 aprile al 30 giugno 2012
Tutti i giorni dalle 9.30 alle 13.00 e dalle  16.30 alle 20.30. Chiuso lunedì
Museo MARCA Via Alessandro Turco, 63 – 88100 Catanzaro
Tel. 0961 746797
e mail: info@museomarca.com